06.01.2019 - Motobefana a Magenta

> Guarda la galleria fotografica!

Il Vespa Legend Team ha già aperto le danze nel nuovo anno, approfittando del tradizionale appuntamento con le «Befane motociclistiche». Anche quest'anno abbiamo scelto di partecipare a quella di Magenta, con ritrovo nella centrale piazza Liberazione.
Le previsioni meteorologiche di uno dei siti più consultati ci avevano dato grande ottimismo, profetizzando una minima di sei gradi sopra la zero rivelatasi del tutto errata. Nel primo mattino la colonnina si attestava a ben tre gradi sotto lo zero, ma il cielo terso spronava a montare in sella senza alcuna remora.
Ottima scelta, perché occasioni così non si possono perdere.
Dopo le nove e trenta si è composta la formazioni leggendaria, composta da me, papà, Laura e Luca, Emiliano e, finalmente, del buon Gianky.


Restiamo in piazza per un po': saluti agli amici, incontri di vecchie conoscenze, discorsi delle autorità e... infine si parte. La carovana si dovrà dividere, raggiungendo due distinte destinazioni: Arluno e Boffalora. Purtroppo già all'uscita da Magenta un incidente turba questo momento di festa: una moto, lanciata a velocità abbastanza elevata, frena sull'asfalto umido sino a perdere aderenza. La coppia di passeggeri rovina a terra ed è lei a riportare le conseguenze peggiori - probabili fratture - tali da richiedere l'intervento tempestivo di un'ambulanza.
L'incidente ci provoca un po' di alienazione, così che ci fermiamo ed attendiamo diversi minuti; arrivano moto alla spicciolata, ma ormai abbiamo perso la fila del corteo. Conveniamo di andare direttamente a Boffalora e lì raggiungiamo una parte del gruppo.


La rottura del cavo frizione della mia Vespa costituisce un allegro diversivo... Son cose che capitano.
Arriva l'ora di pranzo, così decidiamo di andare a mangiare in qualche posto della zona; arriva da Gianky la proposta decisiva, che ci permette di scoprire uno degli angoli più belli delle nostre zone. Ci porta al «circolo» di Bernate, sulla riva del Naviglio Grande, in una bella cornice rurale.


Sotto ad un cielo blu intenso, posteggiamo i nostri mezzi nei pressi del ponte carrabile sul Naviglio. Nelle acque del grande canale si specchiano cascine e granai, le piccole imbarcazioni e, da settentrione, il grande massiccio del Monte Rosa, che l'aria limpida rende apparentemente così vicino.
Pranziamo con degli ottimi secondi e dei prelibati dolci. Grazie Gianky per il consiglio! Un buon caffè per concludere e propiziare una irrinunciabile passeggiata. Molto piacevole camminare verso nord lungo il Naviglio; lo è altrettanto attraversare il grande parco pubblico che si estende dal ponte sino alla «Canonica», comprendente la chiesa di San Giorgio ed un grande palazzo fortificato. Le origini del complesso, pur rimaneggiato nei secoli, sono assai antiche: XI secolo.


Verso metà pomeriggio, a bordo di una grossa chiatta, giungono... dal Naviglio i Re Magi, che si dirigono in processione verso la Canonica.
A noi non resta che rimontare in sella e tornare casa, godendo dell'aria mite di questa prima domenica del 2019.
Alla prossima!








Commenti

  1. Malgrado il freddo mattutino di gennaio, una bella domenica di sole che ci ha invitati a nozze, o meglio al cospetto della Befana(in moto) e dei re Magi ;-) in un contesto semplice ma d'effetto! Dispiace per l'incidente accaduto e speriamo nulla di grave.
    Grazie a Gianky per la dritta sul posto dove mangiare, che mica per niente all'ingresso presenta una bella Vespetta :D
    Un buon modo per iniziare il 2019 con la speranza che sia di buon auspicio per ciò a cui teniamo :-)

    RispondiElimina

Posta un commento

Cosa ne pensi? Inserisci un commento!

Post popolari in questo blog

30.05-3.06.2019 - 15° Giro dei Tre Mari

23.06.2019 - Bieno e Miazzina