22.09.2013 - Lago Maggiore, polenta e spezzatino

Che fame, eh?
Da 23 settembre 2013 - Festa dei canottieri di Suna

Una bella gita nasce a volte all'improvviso, in extremis. Un giro di telefonate, un invito impossibile da declinare e rapidi accordi...
Così a metà settimana arriva la proposta di una bella mangiata alla buona in riva al Lago Maggiore. E come si fa a rifiutare? La proposta è del nostro amico Felice, che fra un motore e l'altro ama cimentarsi ai fornelli; l'occasione è data dalla festa dei canottieri a Suna, una delle località di Verbania.

Ritrovo verso le nove e mezzo a Trecate, al solito distributore. Fa meno freddo del previsto: la giornata non si preannuncia affatto autunnale, come vorrebbe il calendario; bensì sarà una splendida domenica di fine estate, riscaldata da sole di certo non prepotente, ma nemmeno troppo discreto.

Visto che si viaggia verso i laghi, non possiamo farci mancare il solito, buonissimo caffé del signor Renato. E lui è lì, come sempre, tutto indaffarato dietro al bancone. 


Rimontiamo in sella ed in mezz'ora scarsa raggiungiamo il Lago. Nostra meta prediletta, un mondo a parte, assai familiare ma mai noioso. Non sazia mai. Men che meno a settembre, quando le foglie accennano ad imbrunire e si sprigiona nell'aria un profumo di fiori così intenso da accompagnare il nostro viaggio per decine di chilometri. Chi frequenta questo nostro Lago lo sa, lo riconosce, lo gusta.

Raggiungere Verbania significa ripassare la solita striscia d'asfalto, ombrosa e serpentina, tracciata fra il verde dei giardini e l'azzurro di acque placide: un percorso rilassante che talvolta però è turbato da situazioni drammatiche. Qualche motociclista col vizio della velocità a volte rischia grosso. Sirene: ambulanze e vigili del fuoco. Una moto a terra, in un tratto un po' tortuoso. Una ragazza distesa, ma per fortuna è cosciente e si muove. Ci ricorda, suo malgrado e senza parole, di essere prudenti.


Da 23 settembre 2013 - Festa dei canottieri di Suna

Sono passate da poco le undici e mezzo quando giungiamo a destinazione. In verità, in ampio anticipo rispetto alle previsioni. In breve tempo anche Luca e Laura ci raggiungono. Trascinati dal buon Felice, partono gli aperitivi: pane, salame, prosciutto crudo e del buon vino bianco.
A tavola, poi, inizia l'offensiva vera e propria: polenta, salsiccia, spezzatino al sugo, gorgonzola, fontina, per qualcuno anche una padella intera di pasta ai funghi. Per finire, anche una gran varietà di torte e biscotti fatti in casa.
Il tutto direttamente sulla spiaggia, ad una manciata di metri dal Lago.

Verso metà pomeriggio, scrollandosi di dosso l'inevitabile torpore, riprendiamo le Vespe. Ci rechiamo a Mergozzo, un paesino, a pochi chilometri di Verbania, che s'affaccia sull'omonimo lago. Nel porticato adiacente alla chiesa parrocchiale, è organizzata una mostra mercato di oggetti ricamati. E' tempo per una bibita fresca e un po' di relax!


Prove tecniche di gimkana
Da 23 settembre 2013 - Festa dei canottieri di Suna

Dopo le sedici, senza fretta, prendiamo la via del rientro. Ripercorriamo la sponda del Lago, concedendoci una variante dopo Arona, preferendo le strade isolate delle colline novaresi alla più trafficata statale.

La nostra stagione pare ancora lontana dalla conclusione: i luoghi da visitare son numerosi e la voglia di vespare insieme cresce continuamente; non c'è ragione per appendere ora la Vespa nell'armadio!


Vespa Legend Team chi...


...chi sorride!
Da 23 settembre 2013 - Festa dei canottieri di Suna


Qui la galleria fotografica:
23 settembre 2013 - Festa dei canottieri di Suna

Commenti

  1. Complimenti Marco ,come sempre ottimo racconto , ma quante foto mi avete fatto ,manco fossi una girl,
    che giornata ,ieri è stata stupenda, quando cè la gente giusta ,come è sempre stato quest'anno, ci si diverte come bambini

    RispondiElimina
  2. Mannaggia ai turni, guarda qua cosa mi fan perdere :(

    RispondiElimina
  3. Ciao Peppo, ma sai la roba che abbiamo avanzato ? l'abbiamo portata a casa.

    RispondiElimina
  4. Peppo, anche stavolta mancavi te...
    Devi rimediare eh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma chi è quel tizio che fa la giccanna a Verbania ?

      Elimina
    2. ...prove di gimkana in una località segreta del verbano ; )

      Elimina
  5. Una polenta gialla e fumante... quale miglior modo per accogliere l'autunno!
    ...e belle parole a racconto di una simpatica giornata : )
    ...quindi alla prossima!

    RispondiElimina
  6. Comunque lo scherzo delle gocce di caffè sotto al motore entrerà nella storia...
    Me la pagherete cara... ahah! :-) :-)

    RispondiElimina
  7. sara` un nostalgico della gincana ma !!!!!!

    RispondiElimina
  8. Ma guarda che era uno scherzo ,non erano gocce di caffè ..

    RispondiElimina

Posta un commento

Cosa ne pensi? Inserisci un commento!

Post popolari in questo blog

06.01.2019 - Motobefana a Magenta

30.05-3.06.2019 - 15° Giro dei Tre Mari

23.06.2019 - Bieno e Miazzina