6.01.2015 - Motobefana benefica a Milano

Da 6 gennaio 2015 - Motobefana a Milano

Il cielo limpido, il venticello secco, il sole che sorge ed accende le cime bianchissime, adagiate a nord della pianura. Il paesaggio splende di inconfondibile luce invernale. Intensa ma appena tiepida. È un'Epifania abbastanza fredda, più delle ultime due, che ricordiamo con piacere anche per il clima primaverile.

La Motobefana di Milano, organizzata dal Moto Club Ticinese, è un appuntamento molto sentito dai centauri lombardi... e non solo. Ogni anno si radunano nel capoluogo migliaia di moto (la stampa quest'anno ha parlato di oltre quattromila veicoli); un raduno inusuale e portato al successo anche dalle iniziative benefiche promosse dall'organizzazione.

Anni fa esso aveva luogo nel vero cuore di Milano, Piazza Duomo. Poi l'amministrazione comunale ha imposto il trasloco, concentrando le moto in un altro luogo simbolo della città: il piazzale antistante il Castello Sforzesco. Quest'anno un nuovo intervento, che ha certamente sottratto fascino e visibilità alla manifestazione, spostata in corso Sempione. Una zona pur sempre centrale, ma meno pittoresca e significativa. Un peccato.

La Motobefana ha comunque avuto luogo e certamente l'affluenza di motociclisti ne conferma il successo. Purtroppo il nuovo ritrovo ha comportato una revisione del tracciato del corteo, che così non è mai penetrato nel centro storico meneghino, abbandonando il cuore della città quasi con riservatezza - anche se risulterebbe difficile definire discreto un colorito serpentone di quattromila moto! - per raggiungere la tradizionale tappa del Piccolo Cottolengo.


Da 6 gennaio 2015 - Motobefana a Milano
 
Lungo il percorso il coordinamento della Polizia Municipale ha mostrato qualche carenza organizzativa: alcuni incroci nevralgici non risultavano presidiati, e gruppi di motociclisti hanno dovuto fare i conti con l'indolenza dei soliti automobilisti frettolosi. Situazioni di potenziale pericolo che, invero, preferiremmo non vedere, specie nell'ambito di manifestazioni così importanti.

Resta, però, il versante più nobile di questo evento: le iniziative di beneficenza che come ogni anno hanno luogo in luoghi simbolici di Milano. Il Cottolengo, come si è detto, e l'Istituto Sacra Famiglia a Cesano Boscone, alle porte della metropoli.

E poi... c'è il piacere di sfidare l'inverno e di apprezzare comunque il sole, ancorché non caldissimo. Abbiamo salutato con piacere le numerose altre Vespe, aggregate perlopiù in ampie formazioni di bei Club locali, le tante Lambrette - che, lo confesso, stimo sempre di più - e anche questa volta abbiamo potuto dire fieramente: «Il Vespa Legend Team c'è!».

E ci sarà. Buon anno a tutti, presto su queste stesse selle.


Galleria fotografica:



Commenti

  1. Bella giornata , partenza a -- 3° gradi da Vigevano ma la voglia di ritrovarci ha avuto la meglio sul freddo ,si ricomincia .W il Vespa Legend Team.
    (complimenti per l' ottima stesura del racconto).

    RispondiElimina

Posta un commento

Cosa ne pensi? Inserisci un commento!

Post popolari in questo blog

28.05-03.06.2018 - 14° Giro dei Tre Mari - Special Edition Albania

Una Tre Mari zoppa

23.09.2018 - Vespa raduno quarantore San Maurizio d'Opaglio