27.09.2015 - Marzano

Quella che sto per raccontare, è una storia differente dai nostri standard, credo che finora, su questo blog, non si sia mai narrato niente di simile.
Oserei dire che una parte del Vespa Legend Team, per una domenica, abbandona il celebre motoscooter e si traveste da Bicilindrico Legend Team.
Parto a bordo della mia 126, per fortuna non troppo presto, questa volta la località della mia prima tappa sarà in zona Il Girasole, sulla provinciale 40, i soggetti sempre gli stessi, Marco e Fabio con Fastidiènne, ehmm, con la Dyane.



Insieme, proseguiamo, Giovanni ed Emanuela ci stanno aspettando, con la R "bolognese".





visto lo stato di manutenzione delle strade, visto lo stato interessante di Emanuela e noto il comfort della bicilindrica francese, Emanuela diventa passeggera della Dyane.
La carovana parte: Giovanni davanti, io in mezzo ed infine Marco.
Tra le buche, tra le strade, tra le rotonde, tra che Giovanni non risparmia la R, nel giro di pochi chilometri la carovana si frammenta.
Erroneamente decido di fermarmi per aspettare la Citroen, nel frattempo Giovanni sfugge via, sta di fatto che resto "solo".
Mentre mi accosto per telefonare e cercare soccorso, mi si affianca una Clio grigia; per fortuna ho imparato a contare fino a dieci prima di inveire, difatti, riconosco la sorella di Emanuela che, ancora mi chiedo come abbia fatto, ha intuito che fossi io, mi chiede se stessi andando a Marzano e molto rapidamente dice "andiamo".



Seguo la Clio grigia che mi porta dritto al centro di Marzano, proprio dove c'è il raduno.
Una raduno alla "paesana" senza troppe pretese, senza orpelli, oserei dire modesto e nello stesso tempo genuino.
Anche il giro turistico, proprio per le tipiche località "pavesotte" è modesto, un paio di giretti in paesi adiacenti, con l'auto della polizia locale che fà da apripista.



Durante la seconda parte del giro turistico, ci si sofferma in un piazzale antistante a dei capannoni. L'unica 500D ha mostrato tutto il suo carattere da vettura vecchia: è rimasta senza benzina e si è fermata!
Un paio di esemplari di Fiat X1/9 hanno dato "spettacolo" con delle derapate.
Un'Alfa 2000 ha dato antispettacolo non riuscendo a pattinare.
Claudio e Giovanni si divertono con un paio di accelerazioni da fermi coi cinquini.

Convinco Fabio a diventare mio passeggero, in modo che possa fotografare dall'esterno la Dyane.





Poi finalmente il pranzo: doppia razione di risotto, salamella con sugo e polenta ed infine il dolce. Niente male.
Terminato il pranzo, facciamo una spedizione a San Genesio ed uniti, c'è un bel mercatino dell'usato, ahimè niente di interessante, prezzi alquanto folli e pazienza.
Tornando verso i veicoli, Marco mi concede il collaudo della Dyane, che dire, stupenda in tutto eccetto la nota pesantezza di sterzo.
Formiamo di nuovo la carovana per il rientro, facciamo tappa da Giovanni, due chiacchiere e poi destinazione casa.


Galleria fotografica:

Commenti

  1. Ci vorrebbero più raduni così: semplici e a prezzi popolari!
    Pranzo squisito e compagnia come sempre ottima!

    RispondiElimina
  2. grande Peppo per il neo nato Bicilindrico Legend Team...., un ringraziamento a Manu e Gio' x averci invitati al raduno di auto moto d'epoca nella lora contea ,bella giornata!

    RispondiElimina
  3. Bravi ,bel giro con le vecchie glorie . Bicilindrico ? Allora la prossima volta vengo col kawa

    RispondiElimina
  4. Spassoso leggere di questo raduno... e meno male che qualcuno ci pensa alla Manu :-)
    Braviiiii - raduno apripista! che magari Luca verrà con il volumex...
    Belle foto
    Ciao né ;-)

    RispondiElimina

Posta un commento

Cosa ne pensi? Inserisci un commento!

Post popolari in questo blog

06.01.2019 - Motobefana a Magenta

30.05-3.06.2019 - 15° Giro dei Tre Mari

23.06.2019 - Bieno e Miazzina