10.07.2016 - Pietra Gavina


Da 10 luglio 2016 - Sapori dell'Oltrepò

Prima di iniziare questo racconto, di una gita vissuta, non mi stancherò mai di scriverlo, le gite vanno vissute, farei un salto indietro nel tempo solamente di qualche giorno: una sera, mi accorgo, quasi per sbaglio, che il telefono è illuminato, eh già: qualcuno mi chiama, wellalà, è il Marben.
In effetti era un bel pezzo che non frequentavo il Vespa Legend Team, molto ha fatto il meteo, un po' la stanchezza, un po' qualche jella qua e la, fatto sta che oramai è ora di una buona uscita. Marben inizia subito col dirmi che "non possiamo stare senza il Peppo", previste due uscite: sabato sera pizzata lungo il Naviglio e domenica l'Oltrepò, quella parola magica che mi mette i brividi.
Domenica arriva svelta, la mia scelta è quasi obbligata, devo usare l'Ammiraglia, ahimè la Freccia Ombrosa è fuori uso per noie meccaniche, il Bagigio si va bene però ho voglia di motore prestante.
Nessuna preparazione, prendo tutti i magnetini che ho preparato, niente telecamera perché giustamente prevedo che faccia caldo e non mi va di avere addosso la "bretella" di supporto.
Ecco che riprende la tradizionale prima mia tappa a Robecco, due piacevoli chiacchiere con la nonna e la mamma di Marben, due parole con Fabio e Marben che come suo solito, coccola le mie Vespe (senza dubbio ci tiene più di me) si mette all'opera per la sostituzione della lampadina anteriore che ahimè, scopriremo poco dopo essersi bruciata.
Da li a poco arrivano Luca e Laura, sorpresa, a bordo della Svizzera!
Si parte con quattro mezzi e cinque leggendari.
La prossima tappa, che formerà quasi completamente il Team, è al solito benzinaio vigevanese con sei leggendari: Manuela e Dario, Sandra e Giorgio, Marina e Francesco.
Io mi dirigo direttamente al rifornimento di benzina, in quanto rimasto in riserva da pochi metri, procederò solo dopo coi saluti.
Distribuisco i magnetini, evidentemente apprezzati: finiscono alla svelta!

Da 10 luglio 2016 - Sapori dell'Oltrepò

Il gruppo parte alla volta di Pavia procedendo regolarmente tra le campagne pavesi, non mi è ben chiaro perché Leggendario abbia deviato, non mi sono nemmeno ricordato di chiederlo.
A Pavia incontriamo Giovanni a bordo della "vercellese".
Il Team è formato, ora inizia il divertimento. Viaggio relativamente tranquillo e moderato verso sud, al solito ponte di Bressana, io ho il classico brivido, mi fa sempre un certo effetto superare l'Eridano in Vespa e la mente non può fare a meno di tornare al duemilatre quando superai questo ponte con questa stessa Vespa, da solo; per fortuna oggi c'è il Vespa Legend Team, in gruppo è tutta un'altra emozione.
Appena dopo il ponte, al rondò, si procede verso Rivanazzano e poi lungo la statale del Penice. Strade arcinote ma sempre affascinanti.
Per me la sorpresa arriva a Salice Terme, dove abbandoniamo la statale, entriamo in paese e poi proseguiamo su una stradina più o meno parallela alla statale, più genuina, più suggestiva, ben più stretta e attenzione al brecciolino talvolta presente sul manto stradale.
Curioso il fatto che la salita è di una certa importanza al punto che due Vespe non riescono a superare la pendenza, costringendo le passeggere ad una breve camminata.
Si arriva a Cà del Monte, una frazione di Cecima, in un angolino dove c'è un panorama strepitoso e si vede una parte dell'osservatorio astronomico, al quale dovrò far visita prossimamente.
Si scende verso Bagnaria, in prossimità del consorzio agricolo e della pesa pubblica, si riprende la statale, non so cosa abbiano pensato i leggendari, io apposta ho percorso un breve tratto di controviale.


Da 10 luglio 2016 - Sapori dell'Oltrepò

Tutto regolare fino a Varzi, il quale ospita un mercatino, che ci siamo limitati a vedere semplicemente rallentando un poco con le nostre vespe.
Superato il centro, si svincola a sinistra, in poche parole è la strada che porta a Zavattarello, Marina ci porta in uno splendido agriturismo, con tanto di piscina, che non mi aspettavo di vedere così pieno di gente.
Ci fanno accomodare a una tavolata all'aperto, senza alcun tipo di copertura, il che mi fa un po' preoccupare, una nuvola ci aiuta egregiamente, tenendoci in ombra quasi per tutto il pranzo, e che pranzo: pane, salame buono, coppa strepitosa, pancetta che si scioglieva solamente sfiorandola e per gran parte della tavolata vino.
Per finire torta di mele decisamente niente male, spendendo meno di una pizza!


Da 10 luglio 2016 - Sapori dell'Oltrepò

Terminato il pranzo, un giretto a vedere i cavalli, Marina ci spiega quanto le piaccia andare a cavallo, "sport" che non riesco nemmeno ad immaginare, in quanto mai provato.
Ci si rimette in sella, alla prima occasione io e Giò facciamo ben cinque euro a testa di rifornimento, lui era già in riserva, io no, ma avevamo dieci euro da spartirci e per fortuna, dopo capirete il motivo.


Si prosegue verso Zavattarello, dove facciamo una sosta in un bar, chi granita, chi acqua, chi bevande, sta di fatto che è ultra necessario rinfrescarsi perché il caldo non ci da tregua.
Si prosegue tra le zone di Ruino, Fortunago e quant'altro, ricordo solo che ci si ferma ad un benzinaio, dove praticamente nessuno ha fatto rifornimento, forse solo un leggendario, costretto dalla riserva, dato che il prezzo al litro superava un euro e ottanta!

Da 10 luglio 2016 - Sapori dell'Oltrepò

Poi arriva sempre il solito momento antipatico che vorrei non arrivasse mai, siamo un bel gruppo, posti magnifici, eppure ci tocca il rientro: iniziamo i saluti con Francesco e Marina, loro proseguiranno verso Voghera. Il resto del gruppo si dirige verso il ponte di Bressana, ovviamente già un paio di chilometri prima c'è coda, noi con la vespa riusciamo a saltarne gran parte, sempre con la massima attenzione. di li a poco salutiamo anche il Gio.
Un tratto di strada che mi ha fatto stare un po' in pensiero, è stato il raccordo di Bereguardo: c'è caldo, tanto caldo, umidità e i miei "padelott" picchiano da tutto il giorno, sta di fatto che stenta ad arrivare a novanta all'ora, ma non ho le energie per preoccuparmi, ho caldo!
Dopo il raccordo è il momento della cinquecentoventisei, mi fa sempre un po' tristezza percorrere questa strada, perché di solito la percorro la sera, in direzione Abbiategrasso, di domenica, col tramonto, tutti fattori che sono un chiaro indice della fine di una giornata, soprattutto quando è stata una gran bella giornata come questa.


Da 10 luglio 2016 - Sapori dell'Oltrepò

L'ultima clacsonata è proprio uscendo da Abbiategrasso, in località Albairate, dove Fabio, Marben e la coppia Luca-Laura, proseguono diritto mentre io devio a destra per percorrere la strada che arriva a Bisceglie, proprio in questi chilometri mi domando e ridomando se sia il caso di svoltare verso il Destriero per fare statali oppure proseguire diritto e percorrere la tangenziale ovest, bel dilemma, non mi piace andare, soprattutto se da solo, in tangenziale, ma è chiaro che è comoda e più veloce, è la stanchezza a decidere, quindi via diritto.
Nulla da segnalare fino a casa.
Duecentocinquantanove chilometri di emozioni accantonati nel mio repertorio.
Grazie Vespa Legend Team.

Grazie Marina!


Galleria fotografica:

Commenti

  1. Complimenti Peppo , veramente ben raccontato .brau.

    RispondiElimina
  2. Peppo...effervescente naturale...

    RispondiElimina
  3. Una dimenticanza, la scrivo qui:
    il paradosso aritmetico del Vespa Legend team:
    "otto mezzi uguale a dodici!" (8/2=12)

    RispondiElimina
  4. Ragazzi, ma dove posso vedere il calendario delle vs uscite?

    RispondiElimina
  5. Non lo puoi vedere , solo i leggendari lo vedono.

    RispondiElimina
  6. Che giornata...! Marina come sempre eccezionale.
    Posti bellissimi, cibo prelibato, una bella giornata estiva.

    E bravo Peppo!
    A domenica.

    RispondiElimina
  7. Ma non era un gruppo informale e aperto a tutti gli appassionati di vespa? :-)salutatemi Giorgio e Dario almeno.

    RispondiElimina
  8. Peppo resoconto preciso di una bella giornata agreste fatta di una bella compagnia e di buon cibo... solo tanto caldo... ma siamo in estate! Grazie a Marina e Francesco per averci accompagnato nei loro luoghi :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Cosa ne pensi? Inserisci un commento!

Post popolari in questo blog

28.05-03.06.2018 - 14° Giro dei Tre Mari - Special Edition Albania

Una Tre Mari zoppa

23.09.2018 - Vespa raduno quarantore San Maurizio d'Opaglio