31.03.2019 - Golosaria, Grazzano Badoglio

> Guarda la galleria fotografica!

Ancora una volta abbiamo raccolto il graditissimo invito degli amici di Casale. L'occasione, questa volta, è offerta dall'ennesima manifestazione che ha coinvolto il territorio del Monferrato: Golosaria¹.
Si tratta di una rassegna enogastronomica itinerante, che in questa edizione primaverile ha trovato asilo presso i borghi del Monferrato, oltre che nel suo capoluogo.
Per l'occasione, il Vespa Club Monferrato ha organizzato un giro nelle colline, con consueto ritrovo nei pressi del castello di Casale.


Qui ha avuto luogo anche una grande esposizione di produttori da tutta Italia con possibilità di degustazione.
Al nostro arrivo, già alcune decine di Vespe sostavano presso l'ingresso del castello.
Da lì, il giro si è sviluppato attraverso strade secondarie, raggiungendo il borgo di Grazzano Badoglio.
Anche qui abbiamo trovato alcune iniziative nell'ambito di Golosaria, con degustazione di vini locali e di vari piatti a scelta (affettati, carne cruda, lumache fritte oppure trippa).
Dopo pranzo, una visita di guidata al borgo ha illustrato ai partecipanti peculiarità e storia di questo piccolo borgo, che sorge ad una quindicina di chilometri da Casale.


Esso è sede di numerose attività agricole e vinicole. Fra queste la Tenuta Santa Caterina, della quale abbiamo visitato l'antica sede, le cantine ed il bellissimo giardino all'Italiana col suo elegante balcone eretto sopra il versante della collina.


Grazzano Badoglio deve il suo nome al generale Pietro Badoglio, figura controversa e determinante della storia del Regno d'Italia, dall'inizio del XX secolo sino al suo tramonto, con l'armistizio proclamato l'8 settembre 1943 e con l'inesorabile successiva transizione verso la Repubblica.
Qui infatti il generale nacque nel 1871 e qui morì nel 1956, alcuni anni dopo il ritiro dalla carriera militare così come dalla scena politica. La sua abitazione, a suo tempo adibita ad asilo, oggi è un museo, curato dalla fondazione che porta il suo nome.


Grazzano Badoglio - fino al 1938 Grazzano Monferrato - è sede anche di un'antica abbazia, fondata da Aleramo, primo marchese del Monferrato, figura protagonista di diverse leggende sul passato remoto di queste terre². 
Il complesso abbaziale, risalente al X secolo, ha subito diversi rimaneggiamenti nei secoli. Esso domina dall'alto l'abitato di Grazzano; il bel chiostro offre una eccezionale vista sulle colline e sui vigneti. La chiesa attuale, ricostruita nel XVI secolo, custodisce pregevoli tele e, secondo quanto tramandato, anche la tomba di Aleramo (inizialmente posta all'esterno, presso il sagrato).
Terminata la visita del borgo, è tempo di rimontare in sella per una veloce visita alla distilleria Mazzetti, presso la vicina Altavilla.


L'appuntamento di questa domenica di fine marzo ci ha permesso di aprire ottimamente la stagione; ringraziamo per questo gli amici di Casale, che sempre premurosamente ci invitano a questi loro eventi.
Alla prossima!




Commenti

  1. Grazie al sempre gradito invito degli amici di Casale, trascorriamo ogni volta una bella giornata!
    Formula magica: bel paesaggio, nuove cose da vedere, ottima compagnia, gustoso cibo e buon vino, sole :-)
    Grazie Marco per averci raccontato!

    RispondiElimina

Posta un commento

Cosa ne pensi? Inserisci un commento!

Post popolari in questo blog

06.01.2019 - Motobefana a Magenta

30.05-3.06.2019 - 15° Giro dei Tre Mari

23.06.2019 - Bieno e Miazzina